Per scrittori in cerca di LIBERTÀ
di ESPRESSIONE e di CRESCITA

Self-Publishers ANONIMI

uniti contro la diffidenza

Ogni giorno un autore Self si sveglia e sa che dovrà curare il suo libro più di un autore pubblicato da una Casa Editrice per riuscire a farsi tenere in considerazione dai Lettori.

Ma ciò che i Lettori non sanno è che, lungo questa sfrenata corsa verso i loro cuori, a noi scrittori capitano “cose” che restano sepolte dentro di noi. “Cose” che non si possono raccontare perché viviamo in un mondo in cui la comprensione scarseggia e dove un autore che apre bocca per difendere il proprio lavoro o la propria dignità viene additato come lo scrittore che si è montato la testa, lo scrittore che non accetta le critiche.

E allora sapete cosa vi dico?

Che adesso ve lo diciamo noi come vanno davvero le cose!

Con un pizzico di ironia e con la straordinaria partecipazione di WriterWoman, io e tanti altri autori (protetti dall’anonimato), vi racconteremo il lato oscuro del nostro lavoro.

E se anche tu sei una scrittrice o uno scrittore che ha vissuto situazioni che meritano un sacrosantissimo sfogo, scrivi a writerwoman@selfcreation.it. Direi che è giunto il momento che i Lettori sappiano come vanno davvero le cose.

E non temere, io e WriterWoman proteggeremo la tua identità a ogni costo! 😎

Un sogno rovinato

Qualche giorno fa ho ricevuto questa lettera e ho pensato di condividerla con voi perché si tratta di una situazione piuttosto diffusa. Spesso si pensa

Read More »

Scrittori non si nasce

Stavo sorvolando i quartieri di Writercity in cerca di autori Self da difendere, quando un sospetto ticchettio catturò la mia attenzione. Compiendo una virata che

Read More »