Per scrittori in cerca di LIBERTÀ
di ESPRESSIONE e di CRESCITA

Perfetta da morire

Julie si è rivolta a me per un percorso di Writing Coach presentandomi la storia di Emma, che in realtà ha molto in comune con Julie.

Perfetta da morire” che ti presento oggi e che ti consiglio di leggere è dunque un romanzo biografico a tratti ironico e a tratti molto profondo. Un libro che ha il potere di dare forza a chi sta passando un periodo difficile e capace di mostrare un po’ di luce a chi vive in un momento di oscurità.

trama

“Non possiamo garantirle che arriverà ai suoi trent’anni.”

Eccole, le parole che incrinano una vita quasi perfetta e apparentemente invidiabile. Emma infatti è giovane e bella, ha un lavoro appagante in televisione e ha tanti amici e quando si sente dire queste parole, si scontra con un crollo e con la sua fragilità. Con essi però trova anche una determinazione e una consapevolezza che le permettono di trasformare la sofferenza in occasione: l’opportunità per sistemare il disagio profondo che da anni sente ma di cui non ha mai osato lamentarsi. E non si tratta dei tumulti amorosi che, come per ogni ragazza della sua età, non mancano, ma della paura di deludere gli altri, paura che fin da piccola l’ha spinta a puntare a un ideale irraggiungibile che le toglie il fiato. Così, a duri colpi, senza rivelare il suo stato e destreggiandosi abilmente tra impegni mondani, feste e aperitivi, in situazioni divertenti e al limite del tragicomico, rompe gli schemi e trova il coraggio di trasformare la sua vita. I ritmi prima rigidi e stressanti si fanno man mano più leggeri e proprio le sbavature del trucco, gli occhi gonfi e i capelli che cadono, diventano gli strumenti essenziali per imparare a stare al mondo senza più snaturarsi in nome della perfezione.

Pagine: 286
Data di uscita: 19 LUGLIO 2022
Genere: BIOGRAFICO
AUTOCONCLUSIVO
Prezzo cartaceo: € 15,50
Prezzo ebook: € 6,99
Gratis con Kindle Unlimited

Julie Arlin

Julie Arlin, sin da bambina, è cresciuta abituandosi a trasferire ogni emozione su carta. Perché la scrittura è la sua cura.

Il suo cuore è un caleidoscopio di colori: quelli svizzeri del Paese dove è nata e dove attualmente vive, quelli del tricolore italiano legati alle origini della madre e a Milano, città in cui ha abitato per qualche anno, il bleu-blanc-rouge francese legato al padre e i restanti per tutti i viaggi che ha amato.

Ha studiato scrittura e produzione per il cinema e la tv presso l’Università Cattolica e dal 2005 ha iniziato la carriera di conduttrice televisiva che l’ha poi portata anche in radio.

Romanzare la realtà per coglierne gli aspetti più belli e divertenti è una delle sue specialità.

Nel 2013 si è ammalata di cancro al seno e la straordinaria avventura che ha dovuto affrontare per guarire le ha donato nuova linfa, ispirando la nascita del suo romanzo d’esordio.

Per scoprire di più su di lei visita il suo sito