Per scrittori in cerca di LIBERTÀ
di ESPRESSIONE e di CRESCITA

Abbi cura della tua ambientazione

Buongiorno 😊

Come si evince dal titolo, oggi ti parlerò di AMBIENTAZIONE, una parte molto importante quando parliamo di romanzi, soprattutto perché per alcuni generi, come ad esempio il distopico, ha un ruolo talmente importante da elevarla al pari di un personaggio.

Spesso mi capita di parlare con alcuni scrittori alle prime armi che reputano l’ambientazione un elemento di contorno che può essere relegato in qualche riga. “Una spiaggia bianca, una casa su due piani, una città”. Non commettete questo madornale errore.

Tralasciando la casa di Encanto, che ha letteralmente vita propria, c’è solo una cosa che può rendere un luogo unico, tridimensionale e intenso: il potere della descrizione.

Durante la pillola di Writing Therapy che ho tenuto proprio a tema descrizioni, ho già spiegato come sfruttare quest’arma potentissima per rendere la storia e i suoi personaggi intensi e indimenticabili, oggi però voglio soffermarmi sul perché e sul come le descrizioni ti aiuteranno a rendere unico e credibile il luogo in cui ambienterai il tuo libro.

Credibilità

Se mi segui da un po’, mi avrai sentito ripetere questa parola un sacco di volte. Ebbene, per scrittori che come me trattano generi fantastici, la credibilità è tutto. Possiamo dare vita ad alberi voltanti, animali insoliti e mondi mai visti, ma per fare in modo che il Lettore venga travolto dalla nostra storia, dobbiamo prima assicurarci che creda a ciò che sta leggendo. Ovvero, dobbiamo fare in modo che avvenga la cosiddetta “sospensione dell’incredulità”.

Quindi, se arricchirai le tue descrizioni ambientali con sensazioni reali, il Lettore avrà qualcosa di conosciuto al quale aggrapparsi.

Realtà

Che tu stia scrivendo un romanzo fantascientifico o un romanzo giallo, se la tua storia toccherà luoghi che esistono, ti consiglio di attenerti il più possibile alla realtà.

Se tu potessi visitare personalmente le località prescelte sarebbe il massimo, ma se non ti fosse possibile sfrutta il web:

  • Google earth
  • Documentari
  • Articoli di Traver Blogger

Ricerche

Non limitarti a raccogliere informazioni su come è fatto un determinato posto. Allarga le tue ricerche al clima, alle tradizioni, ai piatti tipici, al sistema scolastico e a tutto ciò che ti permetterà di conoscere profondamente quel luogo.

Lo stesso vale per un mondo inventato di sana pianta. In fase di progettazione infilaci tutto, anche quello che non emergerà nella storia, ma che nella tua mente ti permetterà di metterlo maggiormente a fuoco.

L’ambientazione di una storia scritta è un po’ come la scenografia di un film. Se c’è qualcosa fuori posto lo si nota subito.

Immaginalo, disegnalo se necessario, e poi fai in modo che viva all’interno del tuo libro.

Avere cura della nostra ambientazione significa darle importanza e riconoscere il ruolo importantissimo che gioca all’interno della storia. Non dimenticarlo.

Anche oggi spero di esserti stata utile. E se non lo sono stata, significa che ciò che ho scritto in questo articolo lo sapevi già, quindi meglio così 😉

Dato che ho citato le Writing Therapy, ti informo che non saranno più disponibili. A settembre infatti partirà un percorso più intenso e corposo che toccherà molti più argomenti del Self-Publishing, descrizioni comprese. Per non perderti l’apertura delle iscrizioni alle due serate gratuite che precederanno il percorso, iscriviti alla newsletter di Self Creation e al canale Telegram.

Al prossimo articolo!